SUNDAY UPDATES


Buonasera a tutti, eccomi qui ad aggiornare di nuovo il mio spazio virtuale, stanca morta, oggi più che mai. Ebbene sì, questo weekend non mi ha fatta per niente riposare, anzi, ho corso qua e là per 48 ore e il risultato sono piedi doloranti, emicrania, stanchezza e… NON RIESCO A MUOVERMI.

Voi cosa avete fatto?

Ho ancora in programma alcuni articoli, piano piano li pubblicherò tutti, stasera voglio solo fare un veloce aggiornamento. La prova da Zara è finita, nei prossimi giorni saprò come è andata e vi farò sapere, sperando per il meglio. Anche se mi ha distrutta è comunque un’esperienza meravigliosa, passare le giornate tra i capi di moda.

Vorrei tanto concedermi una vacanza, ma ora come ora è praticamente impossibile! Beato chi va al mare e viaggia in questo periodo!

Direi che può bastare, mi sono sfogata anche troppo.

Buona serata!

NEW JOB AT Zara


Buongiorno a tutte ragazze! Eh sì questo post è diretto alle femminucce, quindi via maschiacci (#antipatica), come state? Come vi dicevo ieri su instagram, un sacco di novità nella mia vita in questi giorni. Una, che vi annuncio proprio ora, è il mio nuovo lavoro da Zara. E sono emozionatissima!

In realtà sono in prova due giorni, sabato e domenica, ma cosa importa? Spero solamente di passare la prova a continuare a lavorare nel mio negozio preferito!

Sarà un lavoro per “riempire i buchi” diciamo, siccome già lavoro nello studio di ingegneria, quindi non sarà un lavoro a tempo pieno, ma nei weekend e nei pomeriggi.

Ieri ho firmato il contratto tramite un’agenzia del lavoro e domani inizio! Mi serve solamente una maglietta nera… che ovviamente non ho, ma la comprerò, ho 24 ore di tempo no? 

HEALTHY SNACK FOR WORK

Buonasera, come state? Oggi mi sono data da fare, ho preparato qualche articolo da pubblicare nei prossimi giorni e ci tengo a iniziare da questo, una buonissima ricetta sana e dolce, da gustare nelle pause di lavoro o semplicemente per la merenda del pomeriggio.

Inizio col dire che questo caldo non mi fa tanto bene, non ho voglia di mangiare, non riesco ad avere nemmeno le giuste energie di conseguenza, e quindi ho cercato una soluzione al problema… uno smoothie! Cosa c’è di meglio di un fresco frullato che contiene latte, frutta e cereali? Io penso che sia perfetto, rinfrescante e soprattutto ci riempie lo stomaco e non fa restare la sensazione di fame.

Ci sono tanti modi per farli, io ho scelto un metodo semplice e veloce, con pochissimi ingredienti. Servirà:

  • 1 banana
  • 2 pesche
  • 1 bicchiere di latte
  • 2 cucchiai di zucchero
  • Muesli

Per prima cosa tagliamo le pesche a pezzettini piccoli e le mettiamo nel frullatore, poi aggiungiamo il bicchiere di latte e lo zucchero (o un dolcificante a scelta). Lo zucchero è facoltativo, siccome la frutta è già dolce non è necessario, ma a me piace comunque più dolce il frullato.

Frulliamo il tutto, ovviamente, per qualche minuto, finché la pesca non sia del tutto diventata una pappetta.

Poi prendiamo un bicchiere bello grosso, riempiamo il fondo con dei piccoli pezzetti di banana e sopra ci versiamo il frullato, che dovrebbe essere abbastanza denso. Arrivati quasi all’orlo del bicchiere tagliamo altri pezzettini di banana e poi li ricopriamo di un bel po’ di muesli!

A me piace berlo sia il pomeriggio per merenda, ma lo metto anche nello shacker, poi in frigo, e lo bevo al lavoro! Vi piace? 

LE COSE CHE NON HO | MARCO MENGONI


Buongiorno a tutti! Come state? Io oggi molto assonnata, come quasi ogni mattina, ma cosa ci posso fare? Potrei dormire anche 15 ore e avrei comunque sonno. Ieri pomeriggio ho fatto la prima lezione di guida con l’istruttore e, nonostante l’agitazione e l’ansia, è stato divertente.
Oggi vi voglio mostrare questo regalo che mi è stato fatto dal mio fratellino per il mio compleanno (dopo due mesi!). Per me è stata una sorpresa, non me lo aspettavo, ma lui ci teneva a regalarmi un CD di Marco Mengoni, perché sa quanto sono affezionata alle sue canzoni e quanto mi piaccia la sua voce. Poi mio fratello ha una passione per i dischi che non capisco, ormai si vive di telefoni!

Comunque, chi mi segue su instagram (sul nuovo profilo) avrà visto le InstaStories dove mostro meglio questo CD, in cui faccio anche vedere il “menù” delle canzoni, pieno di foto di Marco, che vi metto qui sotto.

Ecco questa è la mia immagine preferita, ovvero la canzone numero 11, intitolata “Nemmeno un grammo”.

Vi piace? 

T-SHIRT OF MY LIFE


“I HAVE BEEN SHOPPING ALL MY LIFE AND STILL HAVE NOTHING TO WEAR”

Heylà! Eccomi tornata con un altro acquisto da mostrarvi! Questa volte è una maglietta, che mi ha regalato mia mamma, scegliendo proprio quella giusta! Praticamente questa t-shirt parla di me, perché è esattamente quel che penso ogni volta che apro i miei armadi, è possibile comprare così tanta roba e NON avere mai niente da mettersi?!? NO, non è possibile!

Ultimamente il caldo mi fa impazzire, non riesco a trovare niente di comodo ed estivo da indossare per il lavoro (non posso mica andarci in minigonna!)

Spero almeno ad agosto di potermi concedere una (o anche due o tre) settimana al mare, perché ne ho bisogno! 

NODO D’AMORE

Finalmente posso aggiornare la mia storia Pandora, non vedevo l’ora di mostrarvi questo piccolo e bellissimo gioiellino! Non è assolutamente fantastico? È il Nodo d’Amore di Pandora, misura 50, in argento e pietruzze luccicanti. Non fate caso alla mia mano abbronzatissima, due soli giorni di piscina hanno fatto effetto devo dire haha

Beh cosa dire? L’anello è veramente meraviglioso, all’inizio ero scettica perché pensavo che i diamantini dopo un po’ sarebbero andati persi chissà dove, invece mi sono ricreduta! È veramente particolare, il nodo è qualcosa di veramente bello. A voi piace?

SUMMER 2017: LET’S BEGIN!


Sono le ore 20:00 di un sabato sera, ma sera non sembra. Il caldo si è intrappolato nel mio corpo, riesco a sentire solamente quello. Le tapparelle serrate, non filtra nemmeno un raggio di questo sole che brucia anche dopo il suo tramonto. 

Il cambio di stagione mi porta debolezza, non riesco a muovermi e a respirare eppure la voglia di uscire e scoprire, esplorare e vedere, non passa mai. Ad Aprile avevo freddo e ora che siamo a metà Giugno non riesco a sopportare questa temperatura che sfiora i 30 gradi.

Ma cosa c’è da lamentarsi, ancora. Non si può essere felici almeno una volta? Il sole che bacia la pelle, l’acqua fredda che fa rabbrividire, la notte che tarda ad arrivare, la musica allegra e l’atmosfera che cambia. Si sente ovunque uno sottilissimo strato di gioia, nelle persone, nei locali, nel cielo, nelle mattine, nei vestiti, ovunque. Ed è questo il bello dell’estate, porta un po’ di luce in tutto.

La mia estate migliore è stata quella del 2016, della quale sui miei social ho condiviso poco, pochissimo, ma mi ha portato una marea di emozioni bellissime, che ancora ricordo vivamente, mi ha lasciato un segno sul cuore fatto di notti insonni, risate, divertimento, mare, montagna, viaggi, canzoni, parole, pianti, gioie e momenti indimenticabili. Poi a settembre ho chiuso tutto con un lucchetto e mi sono ripromessa che avrei lasciato tutto dentro al mio cuore così com’è, senza pensarci troppo, senza modificare niente, per potermi rivedere la cassetta originale quando un giorno deciderò di farlo.

Non amo ricordare, mi riempie il petto di nostalgia e mancanze, non amo rendere tristi i miei ricordi. A volte sembra che io dimentichi, invece voglio solamente provare a custodire certi tesori. Non oso nemmeno ascoltare la mia playlist intitolata “summer 2k16” perché non voglio portarmela dietro anche quest’anno.

Quest’anno, oltre a una playlist musicale, creeremo altri ricordi, altri viaggi, altre destinazioni, altre gioie, altri dolori, altri pensieri, altre speranze, altre esperienze. Saranno altri tre mesi pieni, tre mesi di cui ci segneremo ogni cosa sulla pelle, tre mesi di cui non dimenticheremo mai niente, tre mesi che appena passati ci impegneremo a schiacciare nella polvere del nostro passato, ma con tutte le loro forze cercheranno di uscire, e ce la faranno, portandoci un’emozione talmente forte che non riusciremo a trattenere le lacrime e i sorrisi e allora ci metteremo a sfogliare piano, minuto dopo minuto, le pagine di questo breve periodo di vita.

Un’altra estate, un altro brivido. Che abbia inizio.